Steve Ballmer thug life

W la Microsoft!

Premettendo che l’evento per l’inscatolamento nazionale dei pinguini si è svolto con successo (in Veneto), e per cui il 28 ottobre anche a Torino non mancheranno gadget pinguinosi, ora vi raccontiamo cosa ci è successo sul treno di ritorno per il Piemonte 😉

Immaginate una carrozza ferroviaria che ospita nerd euforici di ritorno da un evento del genere. Eravamo pieni di materiale ed ancora sporchi di crostata. Allegre spille, portatili con adesivi vari, T-shirt dei Linux Day passati… gente che per passare il tempo in treno ricompilava il kernel Linux; chi riorganizzava il suo database; gente che sviluppava in PHP, chi in NodeJS. Le solite cose.

Immaginatevi la scena.

Ad un certo punto, sale in carrozza questo tizio:

  • zainetto con logo della Microsoft
  • berretto con scritta “Microsoft”
  • Felpa aperta con T-shirt con scritta “Steps into the…” con logo di Microsoft Office

Cerca il suo posto, il tizio Microsoft. Il suo posto assegnato è proprio a fianco al nostro. Lo fissiamo tutti.

Ancora non ci ha notato. Fischiettando tira fuori il portatile con Microsoft Finestre Dieci, tira fuori dalla tasca un suo iFono Otto e lo collega al computer. Apre Internet Exploder. Dovete immaginarvi la scena.

Il tizio è in trappola. Si volta. Ci nota.

Noi dovevamo essere bellissimi, lo stavamo fissando tutti.

Il tizio ri-abbassa lo sguardo. Abbiamo immaginato che probabilmente avesse svelto svelto aperto Cortana per chiedergli come comportarsi in caso di netto svantaggio numerico.

Si stava avvicinando la nostra fermata. Ci alziamo, ci avviciniamo al tizio, e uscendo dal treno gli diamo una spilla pinguinosa “Linux.it“:

«Pss… prova un po’ di software libero… ti vuole bene… Scappa! Sei ancora in tempo 😥 »

Ancora ora ripensiamo al “tizio Windows” e speriamo di incontrarlo al Linux Day Torino per aiutarlo a fuggire dalla sua prigione digitale 😎

Ci vediamo il 28 ottobre a Torino!

Crediti immagini.